Interviste

Intervista a Vercreek

Con grande emozione noi dello staff di Anidaily siamo lieti di annunciare la nostra prima intervista esclusiva all’animatore freelancer Vercreek che ha lavorato ad alcuni degli adattamenti animati più apprezzati degli ultimi tempi come Sword Art Online Alicization: War of Underworld, Deca-Dence, Jujutsu Kaisen e la stagione finale dell’Attacco dei Giganti.

L’intervista è stata fatta tramite messaggi privati via Twitter, buona lettura!

Anidaily: Presentati!

Vercreek: Ciao, mi chiamo Vercreek e lavoro principalmente nell’industria dell’animazione giapponese.

Anidaily: Quando e come hai iniziato la tua carriera di animatore?

Vercreek: Quando ero piccolo non mi piacevano gli anime, mi chiedo se il giovane me sarebbe deluso di ciò che faccio ora.
Da che ho memoria ho sempre disegnato ma mai avrei pensato che sarei finito a lavorare sugli anime, in realtà mi aspettavo di lavorare come architetto, scrittore o ingegnere di robot e forse mantenere l’intera faccenda dell’animazione come hobby.
Ho passato la maggior parte del mio tempo a esercitarmi per conto mio pubblicando gif online, lì ho incontrato alcuni amici con cui mi sento ancora oggi. Durante quel periodo riuscii ad entrare in contatto con uno staff di produzione che mi offrì un lavoro, fu così che iniziò il mio viaggio.

Anidaily: Come hai ottenuto il tuo primo progetto e come ti sei sentito?

Vercreek: È un pò complicato, la mia prima opportunità di lavoro arrivò quando ero nel gruppo ZettaiAbsolute. Kazooma invitò me ed alcuni colleghi per Maruko & Space Dragon, durante lo svolgimento del progetto mi fu offerto di prendere parte allo staff per la realizzazione della opening della seconda stagione di Jashin-chan: Dropkick, accettai subito e per questo abbandonai temporaneamente la realizzazione del progetto Maruko per poi riprenderlo in seguito.

Anidaily: Come funziona il lavoro di un animatore Freelancer e in che modo è diverso da un animatore regolare?

Vercreek: il lavoro da libero professionista è meno stabile ma hai più libertà di scelta, ad esempio posso scegliere a quale produzione partecipare. Un’altra differenza, ovviamente, è lo stipendio dato che vengo pagato in base al numero di tagli che faccio. Diciamo che se vivessi da solo probabilmente avrei difficoltà finanziarie ma dato che sono ancora giovane e vivo con la mia famiglia non ho riscontrato alcuna difficoltà (per ora) —- LOL

Anidaily: Quanto tempo hai di solito per portare a termine un lavoro?

Vercreek: Dipende dal cut e dalla storia. Un singolo LO* può essere completato in poche ore o mesi interi. Di solito con i Genga* ci metti il doppio del tempo rispetto alla norma. Per le produzioni televisive di solito ci viene concesso circa 1 mese per completare una scena indipendentemente dalla quantità di cut che essa contiene.

Genga*: Animazione Chiave
LO*: Animazione grezza

Anidaily: Come hanno reagito i tuoi conoscenti al fatto che sei diventato un animatore professionista?

Vercreek: Ho fatto del mio meglio per tenerlo nascosto quindi l’ho detto solo ai miei amici più cari e ne sono rimasti sorpresi! A volte quando lavoro per una serie della quale loro sono fan ne parliamo assieme.

Anidaily: Come ti sei sentito a lavorare all’anime di Shingeki no Kyojin e a quello di Jujutsu Kaisen?

Vercreek: Per quanto riguarda Jujutsu Kaisen ero già un fan prima dell’inizio della produzione. Mi piacque particolarmente il personaggio di Maki.

Maki di Jujutsu Kaisen

Vercreek: Vedere qualcuno fronteggiare un destino crudele e funesto trovare la volontà di superare le difficoltà e infine raggiungere un successo apparentemente irraggiungibile è entusiasmante. Nel 17° episodio della serie mi è stata data la possibilità di animare il combattimento che mi fatto appassionare alla serie in primo luogo. Sono stato molto felice di ricevere l’incarico e difatti lo ho svolto col massimo impegno.
Entrambe le serie erano molto popolari, quindi ero sia eccitato che nervoso, sapevo che se non avessi fatto un buon lavoro sarei stato cacciato via prima di vederne la conclusione, alla fine è andato tutto bene. Molte persone che conosco si sono complimentate con me per quel lavoro anche grazie alla popolarità delle serie, è stato un progetto molto gratificante e sono contento che sia piaciuto a tutti.

Jujutsu Kaisen – Episodio 17 – Maki vs Miwa

Anidaily: Guardi anime regolarmente? Quali sono i tuoi preferiti?

Vercreek: Una volta guardavo un sacco di anime ma ultimamente sto perdendo l’interesse (ride).
Tra i miei preferiti ci sono sicuramente Mahoutsukai no Yome, Hunter x Hunter e Jinrui wa Suitai Shimashita.

Anidaily: Hai visto Shirobako? Se si cosa ne pensi?

Vercreek: Shirobako è una serie eccellente, mi ha divertito sopratutto in particolari scene ed episodi. A volte può sembrare tutto tranquillo ma ci sono molti momenti inaspettati e divertenti.

Shirobako

Ringraziamo Vercreek per questa intervista, link al suo profilo Twitter
Clip di Jujutsu Kaisen prese da Sakugabooru

Vi è piaciuto l’intervista e ne volete altre? Commenta! e solo l’inizio...

Per altre interviste clicca qui!

Giampiero
Giampiero
[Founder & Redattore di Anidaily]

Lascia un commento